mercoledì 13 febbraio 2013

You shot at my heart

Buon San Valentino (anche se in anticipo)
e ricordate che augurato da una Valentina, vale di più!

giovedì 7 febbraio 2013

Shinji e la telecamera




Shinji, anche se chiudi la porta questo non ti aiuta se c'è una telecamera...

Visitare con frequenza Dummy System (che se non sapete cos'è, è un sito su teorie, approfondimenti, cavolate su evangelion) mi fa male.
In particolare questo articolo sul the end, tra l'altro molto ben fatto, e di cui riporto una piccola parte:
The End of Evangelion apre col botto, perché questa scena è pazzesca. E’ disturbante, ti spiazza, e non c’è niente fuori posto. Anche la scelta della luce fredda grigio-azzurra, che dà un senso di estraniamento, quasi di sogno appena prima che diventi un incubo, è perfetta.
Concludo con quattro note.
1) Benché la si descriva spesso come “in coma”, Asuka in realtà è sedata, o al massimo in coma farmacologico. Questo spiega perché sia cosciente sia nell’episodio 24 che durante l’attacco delle Nazioni Unite al quartier generale della Nerv.
2)Shinji, il così detto “ingenuo”, ha avuto il sangue freddo per andare a chiudere la porta a chiave, prima di fare i suoi comodi. Inoltre, a giudicare da un’inquadratura successiva, ha anche (probabilmente) rivestito Asuka. Per essere un atto irrazionale, è stato molto razionale.
3) Questo distruggerà la drammaticità, però ormai l’ho notata e cannot be unseen. Nell’episodio 24, quando Kaworu attiva l’Eva 02, Misato si chiede se non sia Asuka. Hyuga conferma la sua presenza nella stanza 303, tramite una telecamera.
Mi hai sentita, Shinji? C’era una telecamera.
Ringrazia che il mondo sia finito prima che qualcuno controllasse i nastri.
Se non avete mai visto il film the end of evangelion (dovete rimediare), o addirittura evangelion (a morteee), questa è la scena di cui si parla (i primi 4 minuti del video).
Da ciò capirete perchè non ho potuto fare a meno di fare queste giffine XD

martedì 5 febbraio 2013

sketch western

vorrei avere il tempo di vedermi e rivedermi un bel po' di western